SixersPride ritorna su Play.it USA

Pubblicato: 24 giugno 2015 da andreaphilly in Uncategorized

SixersPride torna alle origini e riprende il suo posto all interno del network di Play it USA , come alcuni anni fa, quando ancora il duo Federico e Christian ci aggiornava sugli argomenti piu caldi riguardo l universo Sixers, rieccoci quindi nel network piu importante per quanto riguarda gli sport americani in Italia, per voi utenti e fan non cambia assolutamente nulla, potrete infatti continuare a leggere gli articoli pubblicati al nuovo indirizzo che grazie allo spazio gentilmente offertoci dal network, adesso e piu ampio e customizzabile, vi invito quindi a cambiare il vecchio indirizzo nella barra dei preferiti del vostro browser (se non ci si siamo ancora questo e’ il momento buono per metterci tra i preferiti LOL)  per continuare a far parte di questa community che ancora dopo tanti anni tiene botta

Vi aspettiamo quindi sul nuovo Sixers Pride

Annunci

  
Sono passati solo pochi giorni da quando Golden State ė tornata a vincere un titolo NBA che mancava dalla stagione 1975, che subito la ESPN, tramite Kevin Palton ha provato a collocare questi Warriors nella storia della lega tra le squadre ad aver vinto il campionato. Hanno infatti  stilato una classifica basata sul record finale della stagione regolare e la differenza punti durante il cammino ai playoffs e ne ė uscito che nelle prime 50 squadre, Philadelphia ė presente per ben due volte nelle prime 13, infatti i Sixers di Wilt Chamberlain e Hal Greer campioni del 1966/67 si collocano addirittura nella 4ta posizione, solamente dietro ai Bulls di Jordan primi, i Celtics dell’85 secondi e i Lakers dello showtime terzi.

Al quarto posto della classifica Espn delle squadre più forti ad aver vinto il titolo abbiamo quindi i Sixers 1966/67.

Essi infatti archiviarono la regular season con un imbarazzante record di 68 vittorie a fronte di sole 13 sconfitte e chiusero il decennio di incontrastato dominio dei Boston Celtics che mandarono a casa ai playoff 4 a 1 dopo 8 titoli consecutivi vinti

Al tredicesimo posto invece abbiamo i 76ers 1982/83 di Julius Erving e Moses Malone, ovvero l’ ultima squadra di Philadelphia ad aver vinto un titolo, chiusero la regular season con un record di 65-17 e ai playoffs asfaltarono tutti vincendo il titolo perdendo 1 sola partita a fronte di 12 vittorie compresa la sweppata finale ai danni dei Los Angeles Lakers, i Sixers 1982 stando a Kevin Palton potevano anche finire più in alto in questa classifica, ma solo il margine di vittoria ristretto nel cammino ai playoffs li ha un po’ penalizzati, vorrei tanto poter fare presente al buon Palton il livello medio della NBA negli 80, ma lasciamo stare.

I Philadelphia 76ers fanno comunque parte di un club ristretto di quattro squadre, quelle che compaiono più di una volta nelle prime 20 posizioni di questa classifica insieme ai Chicago Bulls ai Boston Celtics e ai Los Angeles Lakers

Nuove maglie, nuova vita!

Pubblicato: 19 giugno 2015 da andreaphilly in Storia
Tag:, , , ,

Ok avevamo detto che ci saremo stati e infatti c eravamo, e non immaginate quanto mi abbia reso felice che anche molti di voi italiani che seguite questo blog con il suo account twitter c’ eravate, per quelli che non c’ erano non c’e invece problema, perche basta seguire la cronologia dei nostri tweet per capire e vedere cosa è successo, se non avete tempo/voglia basta che continuate a leggere questo piccolo riassunto.

Ieri, o meglio dire oggi visto che io vivo nella costa orientale ed è ancora il 18 giugno, si è svolta la cerimonia di presentazione delle nuove maglie, dopo parecchi anni infatti la dirigenza ha deciso che i tempi erano maturi per un cambio di livrea, l appuntamento era programmato proprio per questa sera con tanto di vecchie glorie presenti, tra cui Billy Cunningham, World B Free ed Allen Iverson che è stato accolto al The Centre da una folla in delirio al grido di MVP, MVP, MVP, purtroppo l evento che era presentato dal cast di CSN Philadelphia doveva andare in onda in streaming sul sito di Sixers.com, ma di fatto quella pagina per motivi tecnici non ne voleva sapere di funzionare e quindi tutto si è svolto su twitter con aggiornamenti costanti, fino al momento in cui le nuove divise sono state presentate, io invito ancora coloro i quali non abbiano ancora visto questo video a vederlo, o a rivederlo di nuovo perché é davvero emozionante, inizia con Wilt e il Doc e finisce ai giorni nostri con la presentazione delle nuove maglie, eccovelo:

 

Ed eccovi qui una galleria con le maglie nei dettagli, io mi dichiaro già fin da ora a favore di quella bianca che è diventata un must have imperativo!

Si puó dire che noi di SixersPride ci abbiamo preso alla grande, perche solo qualche mese fa, appena uscí la notizia del cambio di maglia ci eravamo subito sbilanciati a favore di un ritorno al passato, una cosa che ricordasse i gloriosi anni 80….caso o no, noi vogliamo pensare che negli uffici centrali qualcuno abbia raccolto il nostro feedback perche siamo stati ampiamente accontentati:

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ho detto che la bianca era a mani bassi la mia favorita, ma sapete il perchè? Appena l hanno svelata ho subito avuto una fortissima sensazione di deja vu, mi sono subito tornati in mente gli anni 70, un giocatore leggendario che prima di arrivare a Philadelphia e vincere il nostro ultimo championship, giocava nella lega di basketball piú bella ed innovativa di sempre e per la squadra della sua cittá natajulius-erving-new-york-netsle……ovviamente sto parlando di sua maestá Julius Erving e dei New York Nets della ABA, ora ditemi che la nuova maglia per le partite casalinghe non é uguale a quella del Doc quando giocava nella ABA, bellissima!

Vi lascio con un messaggio di buongiorno che l account ufficiale dei Sixers ha lasciato a noi di SixersPride e che noi subito giriamo a voi fan per ringraziarvi di essere ancora qui a sostenere i Philadelphia 76ers anche nelle ore piu difficili, anno dopo anno dopo anno…..

CH0r8DKUwAETpa0

Ci saremo live giovedi 18 giugno per le nuove divise

Pubblicato: 18 giugno 2015 da andreaphilly in Storia, Uncategorized

Come ben saprete se seguite i nostri tweet, domani notte alla 1am ci sara una bellissima cerimonia al The Center (ex Wells Fargo) dove verranno ufficialmente presentate le nuove uniforme della squadra, sara una cerimonia sicuramente molto divertente presentata dai microfoni di Marc Zumoff accompagnato ovviamente da Molly Sullivan di CSN, con presenti tutti i giocatori e lo staff allenatori, le Sixers Dancer, e alcune tra le persone che hanno fatto la storia dei Philadelphia 76ers, ovvero: Billy Cunningham, Darryl Dawkins, World B Free, Allen Iverson, Bobby Jones e Moses Malone e poi ci saremo noi di Sixers Pride attivissimi su twitter per tenervi aggiornati, chi non potra esserci a quell ora, potra seguire la cronologia dei nostri tweet o altrimente aspettare l’ aggiornamento del blog, buona giornata a tutti…..this start now

E sono due W..due W in..phila!

Pubblicato: 11 gennaio 2015 da DaVe in Uncategorized

“The Philadelphia 76ers – supposed NBA laughingstocks – are sick of your tired tanking jokes”

“I Philadelphia 76ers – che dovrebbero essere gli zimbelli della Nba – sono stanchi dei vostri noiosi discorsi sul tanking”

Quando stamattina ho aperto gli occhi, ho avviato Nba Game Time e ho realizzato che i Sixers avevano vinto la loro seconda partita consecutiva, ho scritto un messaggio al “caporedattore” di questo blog con scritto “due W in fila”..poi ho riletto il messaggio e ho capito che questa frase sarebbe stata anche il titolo (con piccolo gioco di parole) del mio nuovo pezzo su Sixers Pride!

pacers

Tutto vero ragazzi! La Philadelphia della palla a spicchi conquista la sua seconda vittoria consecutiva (la settima della stagione) ai danni degli Indiana Pacers. Una sfida che “sento” sempre parecchio, perchè mi fa tornare in mente le serie playoff dell’era Iverson in cui Miller, Jackson & co scherzavano con chi, poco tempo dopo, avrebbe messo fine al loro ciclo.

Ma lasciamo da parte il passato e torniamo alla sfida della scorsa notte: 93-92 il risultato finale, di cui avrete già visto tutti i video, gli highlights e le giocate assurde di KJ McDaniels, Tony Wroten, Nerlens Noel e Michael Carter Williams. Alcuni di questi momenti ve li ha perfino raccontati in live-tweeting il caporedattore di cui sopra, in una delle sue notti in compagnia dello sport a stelle e striscie! Well done!

http://www.nba.com/video/games/sixers/2015/01/10/0021400552-ind-phi-play7.nba/

Protagonista della giocata decisiva, ancora una volta, Michael Carter-Williams (ma non dovevamo tagliarlo?): dopo la clamorosa penetrazione con scarico per l’affondata del fratello Noel, che ci ha regalato la vittoria sul campo di Brooklyn, stavolta il Rookie dell’anno in carica ha deciso di mettersi in proprio: con la squadra sotto di uno ha battuto C.J. Watson in penetrazione andando a concludere sul naso di Roy Hibbert (discreto stoppatore) e regalando a nove secondi dalla fine il vantaggio definitivo ai Sixers. David West, infatti, sull’ultimo tiro della gara, non è riuscito ad arrivare al ferrro grazie a una strepitosa difesa di Mbah a Moute!


Da sottolineare l’enorme partita di Tony Wroten (capace di giocate incredibili in compartecipazione con Jakarr Sampson): 20 punti e 9 assist per il numero 8, sempre più idolo di noi tifosi (ovviamente saremo tutti d’accordo con noi che cederlo sarebbe una follia…). Ma non dimentichiamo Robert Covington (“un diamante in una stagione di sconfitte”, come qualcuno l’ha già ribattezzato), premiato come miglior giocatore dei Sixers per il mese di dicembre prima del match e autore di 16 punti con 4/8 dalla lunga distanza. Non male anche le 5 stoppate di Nerlens Noel (con 6 punti e 9 rimbalzi) e i 15 punti di MCW con 9 assist.

Insomma, una grande notte per noi tifosi e per i tifosi presenti al Well Fargo Center: perchè vincere in casa, davanti ai propri tifosi, ha tutto un altro sapore!

That feeling when you win in front of the Philly faithful…

A presto ragazzi! E sempre ben in alto il vostro orgoglio di tifosi dei Sixers! #SixersPride !!!

DaVe